Emerge al 24° posto della FoodTech 500 di Forward Fooding. Prima startup italiana in lista.

Ebbene sì, la nostra Emerge è stata selezionata da Forward Fooding tra altre 1200 aziende per entrare a far parte della FoodTech 500, la prima lista che ingloba le migliori aziende in campo agrifood-tech. Emerge si posiziona in 24° posizione, rappresentando così la prima azienda italiana in lista.


Cos’è FoodTech 500?

Ispirato dalla Fortune 500, Forward Fooding, piattaforma mondiale che fornisce supporto per consentire collaborazioni e partnership tra compagnie nel settore food consolidate e startup, ha selezionato 500 aziende nel settore agri-food con l’intento di scoprire le aziende che hanno il potenziale per trasformare l’industria alimentare.

Racconta Alessio d’Antino, CEO a Forward Fooding, che l’idea di questa lista è stata concepita durante un pranzo in team, presso il quartier generale di Forward Fooding. Durante questo pranzo il team discuteva della recente IPO di Beyond Meat e le domande riguardo a chi sarebbe stato il prossimo grande player nel settore AgriFoodTech a fare IPO iniziavano a palesarsi.

Da qui il team di Forward Fooding ha avuto l’idea di ricercare le migliori aziende, quelle compagnie AgriFoodTech che possiedono il potenziale concreto per dare una svolta al settore alimentare, e di classificarle in base a dei criteri ben precisi.

L’obiettivo di FoodTech 500 è quello di diventare la Fortune 500 dell’AgriFoodTech, un elenco degli innovatori, dei visionari dirompenti di questo settore in continua evoluzione. Le aziende che compongono la lista FoodTech 500 di quest’anno rappresentano tutti i settori dell’industria FoodTech.


I criteri di selezione e votazione

Ogni azienda iscritta è stata validata manualmente per creare un elenco di finalisti. Il resto del lavoro è stato affidato alla tecnologia. Caricando i dati chiave di ogni azienda nel FoodTech Data Navigator di Forward Fooding il sistema assegna un punteggio a ciascuna società calcolando una votazione per ogni criterio base, ossia dimensione aziendale, Digital Footprint e sostenibilità.

  • Dimensione aziendale: Il primo criterio analizzato dal FoodTech Data Navigator si basa sulla dimensione aziendale. Questa rappresenta una previsione della crescita del business basata su indicatori di performance finanziaria. Viene tenuto conto del numero di dipendenti, della fase di finanziamento e dei finanziamenti raccolti.
  • Digital Footprint: Dal secondo criterio analizzato emerge una previsione della crescita del business basata sulla presenza digitale di ogni azienda, sulle prestazioni dei social media e sulla visibilità sul web.
  • Sostenibilità: Il punteggio finale generato si basa sulla sostenibilità ambientale e sull’impatto positivo che le aziende possono portare al pianeta.

Aggregando questi tre punteggi è stata creata la lista Food Tech 500 definitiva in cui Emerge risulta ventiquattresima con 227 punti totali.

Torna in alto