Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba 2019: 89ª edizione della principale vetrina di uno dei più pregiati prodotti italiani

Si è conclusa con successo l’89ª edizione della Fiera Internazionale del Tartufo d’Alba, un’edizione all’insegna dell’innovazione.

Anche quest’anno la città di Alba ha ospitato la celebre Fiera Internazionale del Tartufo d’Alba, che dal 5 ottobre al 24 novembre ha attirato un gran numero di visitatori per un’esperienza di qualità alla scoperta del Tuber magnatum Pico. Quella di quest’anno è stata un’edizione ricca di novità che rispecchiano il progetto di rinnovamento e posizionamento voluto dall’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba volto ad innalzare il livello della propria offerta per soddisfare dei visitatori sempre più esigenti e provenienti da ogni parte del mondo. Le otto settimane di Fiera sono anche state, per i tantissimi turisti che hanno affollato le vie di Alba, l’occasione per una gita nella bellezza del Piemonte, fra antiche tradizioni ed eccellenze enogastronomiche.


Aspettando la 90ª edizione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, che aprirà i battenti il 9 ottobre 2020, andiamo ad esplorare numeri, eventi e novità di quest’anno.

Turismo e affluenza alla fiera

Il profilo dei visitatori che le colline di Langhe, Roero e Monferrato hanno ospitato è alto e ben qualificato sia in termini culturali che di capacità di spesa. I turisti stranieri rappresentano quasi il 70% ed arrivano per la maggior parte da Svizzera, Germania, Stati Uniti, Francia, Regno Unito; in crescita, negli ultimi anni, anche le affluenze da Brasile e Australia. È questo un pubblico di appassionati di alta cucina e grandi vini che trovano, grazie a questa Fiera, una risposta di alta qualità alle proprie aspettative. Nell’ultimo decennio le visite nei mesi di ottobre e novembre alle colline piemontesi è cresciuto di circa il 60%. Nel periodo della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba gli alberghi che circondano Alba, ed in generale le strutture di tutto il Sud Piemonte, registrano un costante sold out.

Sono stati circa 180 i giornalisti che hanno visitato il Mercato Mondiale del Tartufo Bianco, provenienti da tutta Italia e da oltre 15 nazioni, dai mercati europei più vicini ai più remoti come Russia, Australia, Israele, Cina e Stati Uniti, accompagnati da grandi testate come TF1 France, REN TV – Russian Tv Channels, CNN e USA Today.


Gli appuntamenti della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba

Sono stati oltre 100 mila gli ingressi registrati al Mercato Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba. Un pubblico qualificato, sempre più attento ed esigente, che ha goduto delle numerose esperienze offerte nel corso dei giorni di Fiera.  Protagonista assoluto di tutte le esperienze è stato il Tartufo Bianco d’Alba. All’Alba Truffle Show, 41 chef ospiti, di cui 26 Stelle Michelin, hanno abbinato la propria creatività al Tartufo Bianco d’Alba. Qui il tartufo bianco ha potuto incontrare saperi e sapori provenienti dalle altre Regioni italiane; da segnalare in particolare le partecipazioni della Regione Toscana con cui si sono imbastite le basi di una cooperazione capace di valorizzare le eccellenze delle rispettive produzioni enogastronomiche, e della Valle d’Aosta, con cui è stato sottoscritto un Protocollo di Intesa per la valorizzazione della Fontina DOP. 

Alba Truffle Show Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba 2019


I Foodies Moments hanno registrato il 73% di pubblico straniero da 38 Paesi diversi. Questo evento ha testimoniato l’internazionalità della fiera con la partecipazione dello chef cinese Yong Zhang fondatore del gruppo XinRongJi che lo scorso anno si è aggiudicato il lotto principale all’Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba. Molto apprezzate anche le tante esperienze immersive, come i nuovissimi Atelier della pasta che hanno registrato il “tutto esaurito”. A riscuotere un discreto successo sono state  anche le Analisi Sensoriali del Tartufo, frequentate dal 68% di stranieri provenienti da 30 diversi Paesi, e le Wine Tasting Experience®, con il 62% di stranieri provenienti da 32 nazioni. Le Olio Evo Tasting Experience sono state una  novità di quest’anno, realizzate grazie al supporto del MIPAAF ed alla collaborazione di ISMEA e Gambero Rosso.


La XX edizione dell’Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba

I migliori esemplari di Tartufo Bianco d’Alba, in abbinamento a prestigiose bottiglie di Barolo e Barbaresco, sono stati mandati all’incanto in occasione della XX edizione dell’Asta Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba, rinnovando il connubio tra il pregiatissimo fungo e la solidarietà internazionale. Ciascuna delle quattro piazze dell’Asta, Grinzane Cavour, Hong Kong, Mosca e Singapore, ha battuto i costosissimi lotti di tartufi, per contendersi in competizione diretta il lotto conclusivo. Con un rilancio da 120 mila euro, un imprenditore di Hong Kong si è aggiudicato il lotto finale: un esemplare da 1,5 kg. Anche il già citato chef Yong Zhang si è aggiudicato un lotto: un tartufo da 470 g, con un’offerta di 12mila euro. Negli ultimi due lotti dell’Asta sono stati anche assegnati due panettoni “extra-large” al Moscato, del peso di 10 e 20 kg, firmati da Albertengo, storica azienda di Torre San Giorgio (Cuneo).

lotto finale asta internazionale tartufo d'alba


La raccolta complessiva dalla vendita di tutti i lotti è stata di 287.500 euro sarà devoluto in beneficienza alla fondazione Nuovo ospedale Alba Bra Onlus; all’Istituto “Mother’s Choice” di Hong Kong che aiuta bambini senza famiglia e giovani madri in difficoltà; al “Dmitry Rogachev National Medical Research Center of Pediatric Hematology, Oncology and Immunology”, centro di ricerca d’avanguardia a Mosca, specializzato nelle malattie ematologiche, oncologiche ed immunologiche dell’infanzia e nella diagnostica molecolare; ed al “World Food Future – Educate, Discern, Nourish” di Singapore, realtà di promozione dell’educazione al cibo e della consapevolezza dei consumi.


Mercato Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba

In quest’annata la produzione di tartufo bianco ha avuto andamento incostante pur sempre mantenendo l’eccellente qualità a cui questo prodotto deve la fama mondiale. All’interno del Mercato sono stati controllati e certificati dall’apposita “Commissione Qualità” più di 600 kg di Tartufo Bianco d’Alba. Il prezzo nel corso della stagione è oscillato tra i 250 e i 380 euro senza mai toccare il picco dei 400 euro all’ettogrammo.


Scopri i migliori prodotti a base di tartufo

Torna in alto