Formaggi Vegetali: il mercato si espande

Il mercato dei formaggi vegani è in grande ascesa: secondo Future Market Insight, Italia, Francia e Germania sono i paesi che registrano la maggiore crescita nel consumo di formaggi vegetali.


Formaggi vegetali: un mercato in espansione

Secondo i dati di Future Market Insights, Italia, Francia e Germania, si posizionano fra i paesi europei con la maggiore crescita nel consumo dei formaggi vegetali. Dal report di Variant Market Research emerge una grande crescita di questo mercato che nel 2024 potrà raggiungere i 3,9 miliardi di dollari. Stando a queste previsioni, il mercato globale dei formaggi vegetali registrerà quindi un aumento dell’8,6%. L’Europa è in testa ai consumi mondiali con una quota vicina al 43%, seguita da Nord America, area Asia – Pacifico e Sud America.

Global Vegan Cheese Market Size and Forecast 2015 2024


Tra i principali fattori che stanno guidando la crescita del mercato dei formaggi vegetali troviamo l’aumento del numero di consumatori vegani, una crescente consapevolezza di ciò che è il consumo etico ed il crescente numero di consumatori intolleranti al lattosio. Inoltre, l’aumento della visibilità di questi prodotti sui media e l’ampliamento degli assortimenti su quasi tutti i canali di vendita, stanno incoraggiando l’espansione del mercato e spingono anche aziende appartenenti al settore lattiero-caseario, a sviluppare nuovi prodotti per poter competere sul mercato. L’aumento dei consumi dei formaggi vegetali potrebbe anche essere attribuito allo sviluppo di nuovi prodotti con caratteristiche analoghe ai formaggi stagionati e grattugiabili, freschi, spalmabili e in crema.

In Italia, le vendite di questi prodotti nel 2016 avevano un valore pari a poco meno di 250 milioni di Euro; nell’ultimo biennio le vendite nella GDO hanno registrato una crescita a doppia cifra. Nord Italia e grandi città sono le aree maggiormente interessate. La soia è l’ingrediente protagonista nel 40% dei prodotti vegetali sul mercato, seguita da riso e olio di cocco. I consumatori più interessati sono sicuramente i cosiddetti millennials: sei su dieci hanno provato almeno una volta un formaggio plant-based.


I formaggi vegetali
formaggio vegetale


I formaggi vegetali sono prodotti, plant-based, ossia a base vegetale, solitamente ottenuti da bevande vegetali a base di soia, mandorla o riso. Questi posseggono una consistenza e sapore del tutto simili a quelli dei formaggi di latte animale. Uno dei motivi alla base del loro recente successo nel mercato si può sicuramente attribuire alla crescente consapevolezza dei consumatori nei riguardi del benessere degli animali, in associazione all’attenzione posta sulla dieta a basso impatto ambientale.


Oltre al tofu

Oggi il mercato offre molti sostituti che imitano i formaggi, ottenuti da frutta secca, cereali e legumi. Ne esistono di tutti i tipi, freschi, semi stagionati, duri o spalmabili, simili per aspetto, consistenza e sapore ai formaggi tradizionali di latte vaccino, ovino o caprino, i soli che, per legge, possono essere denominati formaggiI prodotti vegani, dal punto di vista nutrizionale, sono carenti di vitamina D e contengono meno calcio. Contengono inoltre pochi grassi e proteine vegetali di basso valore nutrizionale.

tofu formaggio vegetale


Oltre al tofu, derivato della soia, esistono oggi molti altri sostituti consumati quotidianamente. Eccone alcuni esempi:

  • Formaggio di lupini: ricco di fibre e proteine;
  • Formaggio di ceci: formaggio con una consistenza cremosa, derivato dalla farina di ceci, contiene molte fibre e poche proteine;
    Prova i formaggi vegetali a base di ceci di Sayve
  • Formaggio di piselli: unico formaggio vegetale a contenere lattosio, dunque non adatto agli intolleranti;
  • Formaggio di riso: non contiene molte proteine ed è ricco di carboidrati e grassi insaturi, è un’ottima fonte di energia per gli sportivi;
  • Formaggio di avena: ricco di fibre e grassi insaturi, è anche una buona fonte di sali minerali e vitamine. Può contenere glutine ed è per questo inadatto a celiaci ed intolleranti;
  • Formaggio di frutta secca: è ricco di grassi insaturi ed abbonda in sali minerali e vitamine.
    Prova i formaggi vegetali di Verys

Vantaggi e svantaggi dei formaggi vegetali
vantaggi e svantaggi formaggi vegetali


Tendenzialmente i media mettono in forte evidenza alcuni aspetti positivi di questi prodotti, come l’assenza di colesterolo e lattosio. Talvolta però coesiste la propensione ad ometterne i difetti, quali carenze di aminoacidi o criticità dovute a fitosteroli della soia o di principi antinutrizionali. Analogamente si tende a sorvolare sul contenuto di  additivi  (emulsionanti, aromatizzanti, coloranti ecc.), usati per trasformare i legumi e i cereali in surrogati di formaggi.

Torna in alto