M’ama Caffè, la torrefazione che riscopre il vero gusto del caffè studiato per i consumatori

Nasce nel 2016 a Vignola, in provincia di Modena, M’ama Caffè, una torrefazione artigianale che mette il gusto dei consumatori al primo posto.

Qualità ed artigianalità sono le parole d’ordine in questa giovane azienda che offre, oltre alle linee di produzione studiate da mastri torrefattori, miscele personalizzate appositamente per incontrare i gusti del cliente.

Con l’utilizzo di materie prime di primissima qualità, chicchi di caffè scelti con cura e tostati artigianalmente a riscoprire il sapore e l’aroma del caffè nella vera tradizione italiana.

Scopriamo le miscele di M’ama Caffè:

  • Una miscela Coccolosa: un caffè cremoso, morbido e dall’aroma intenso, avvolge il palato con note di cioccolato.
  • Una miscela Vivace: naturalmente povero di caffeina, è fresco e delicato.
  • Una miscela Decaf: la caffeina è ridotta a meno dello 0.1% pur mantenendo un caffè dal retrogusto pieno, morbido ed aromatico.
  • La miscela Monello: più decisa delle precedenti, densa e caratterizzata da note di caramello.
  • Una miscela Preziosa: speziata e dal retrogusto agrumato.
  • Una miscela Intensa: una crema densa ed energizzante con note di cacao e caramello.
miscele di m'ama caffè

Ecco la nostra intervista a Stefania Rinaldi, co-fondatrice di M’ama Caffè

Raccontateci la storia della vostra azienda: com’è nata? come siete arrivati ad ottenere la realtà che oggi gestite?

Io lavoravo già in un’altra torrefazione, in quel periodo ho conosciuto quelli che sono poi diventati i miei attuali soci. Con loro ho deciso di aprire una torrefazione tutta nostra, dove il pane quotidiano fosse qualità e artigianalità. I miei soci vengono dal mondo dei trasporti: Marco si occupa prevalentemente della gestione banche e conti nell’azienda, Benedetta si occupa delle vendite estero, grazie alle sue conoscenze linguistiche ed io mi occupo di tutta la parte vendita in Italia. Abbiamo poi una dipendente per la gestione di amministrazione e fornitori, un tostatore ed infine mia sorella alla logistica e al confezionamento. Questa suddivisione precisa dei compiti ci ha portati a poter dedicare tanto tempo alla scelta delle materie prime ed alla cura del prodotto finale. 

Come scegliete le materie prime?

Acquistiamo il nostro caffè verde attraverso un importatore che a sua volta acquista direttamente dai singoli produttori di caffè. Ogni volta che acquistiamo un nuovo prodotto chiediamo un campione sul quale facciamo tutti i test interni, sia di tostatura che di controllo umidità, in base al risultato decidiamo se acquistarlo o meno. 

scelta materie prime m'ama caffè

Quale ritenete essere l’unicità della vostra realtà? Qual è il valore aggiunto dei vostri prodotti?

Siamo una torrefazione che va al di fuori degli schemi, nelle nostre miscele di caffè coesistono chicchi comuni e non. Sperimentiamo chicchi in miscela che pochi altri in Italia utilizzano, questo per poter offrire un prodotto unico. Inoltre, prestiamo tantissima attenzione alla tostatura, la quale è completamente manuale. Un altro punto di forza è sicuramente la personalizzazione del prodotto: il cliente che viene da noi, non solo può scegliere la confezione, ma anche i chicchi da miscelare e quindi il risultato in tazza. Ci definiamo come una sartoria del caffè, creiamo un vestito su misura per il cliente. 

C’è un prodotto di punta o uno per cui andate più fieri?

Non abbiamo un prodotto di cui siamo più o meno fieri. Ogni nostra creazione, se mantenuta nella produzione, è perché ne siamo fieri e soprattutto perché ha ottenuto un riscontro positivo dal cliente. Ogni nostro prodotto è stato creato per dare “un’emozione sensoriale” a noi ma soprattutto al cliente. 

Cosa state facendo dal punto di vista della sostenibilità?

Per quel che riguarda la sostenibilità, abbiamo iniziato ad utilizzare confezioni 100% riciclabili, al momento è l’unico passo ma veramente significativo, in quanto è molto difficile conservare il prodotto senza utilizzare necessariamente un accoppiato ma anche solo la plastica. 

Avete qualche progetto innovativo in corso?

Vediamo la nostra scelta della personalizzazione a 360 gradi del prodotto, dalla scelta del caffè verde alla confezione, come il nostro progetto più innovativo e vogliamo continuare a puntare su questo. 

Come vedete il futuro della torrefazione e del caffè italiano?

Nel 2019 abbiamo avuto un forte incremento di vendite all’estero, principalmente a distributori, questo è quello su cui vogliamo continuare, in quanto la richiesta all’estero del caffè di qualità italiano è molto alta. Per quel che riguarda invece l’Italia, abbiamo progetti meno ambiziosi, il mercato è difficile e purtroppo poco attento alla qualità. 

lavorazione caffè torrefazione m'ama caffè

In quale mercato pensate di potervi inserire in futuro e come?

Siamo ormai inseriti in numerosi mercati, come America, Polonia, Germania, Francia, Marocco, Arabia Saudita, Olanda e Bulgaria. Sicuramente il nostro intento è quello di consolidare le nostre vendite nei mercati esistenti e abbiamo intenzione di provare ad inserirci in Lituania, Svizzera, e chissà dove ancora. Non ci precludiamo nulla. 

Scopri M'ama Caffè

Torna in alto