Olio extravergine di oliva biologico: produzione, regolamentazione e caratteristiche

L’olio extravergine di oliva biologico viene prodotto esclusivamente con olive provenienti da agricoltura bio, ma questo non è il solo requisito. Scopriamone produzione e caratteristiche.


La regolamentazione per l’olio extravergine di oliva biologico

Con la dicitura “olio extravergine d’oliva bio” si fa riferimento a metodi di produzione e coltivazione in cui vengono utilizzate solo sostanze naturali, esattamente come per tutti gli altri prodotti della filiera da agricoltura biologica. L’uso di sostanze di chimiche, come concimi, diserbanti, insetticidi, è severamente vietato in quanto potrebbe causare gravi alterazioni dell’habitat naturale ed influire negativamente sulla salubrità e genuinità degli alimenti.
Per ottenere un olio biologico non basta quindi utilizzare olive autoctone da coltivazioni certificate BIO: anche conservazione, trasporto e frangitura devono rispettare le precise indicazioni del Regolamento Comunitario e le aziende verranno sottoposte ad una serie di controlli periodici da parte di Organismi di Controllo autorizzati dal MiPAAF.

Olio extravergine d'oliva Bio uliveto

Come si produce l’olio extravergine d’oliva bio?

La produzione dell’olio biologico inizia ovviamente con la coltivazione dell’ulivo che avverrà seguendo i dettami del metodo biologico. L’ulivo è una pianta resistente per natura, se le cultivar scelte sono adatte a terreno e territorio, l’uliveto non avrà particolari difficoltà nel portare buoni frutti. La concimazione va effettuata con il solo utilizzo di fertilizzanti organici, che nutriranno non solo la pianta, ma anche il terreno. Parassiti e nemici naturali dell’ulivo, come la mosca olearia (Bactrocera oleae), andranno contrastati con metodi naturali, come trappole, sali di rame o l’allevamento di organismi antagonisti.


La fase di raccolta delle olive deve essere effettuata meccanicamente o a mano, sempre su reti e mai da terra. Immediatamente dopo la raccolta va effettuato il trasporto al frantoio: le olive andranno poste in cassette finestrate o cassoni di limitata altezza, cosicché venga assicurata un’adeguata ventilazione.
Nell’attesa della spremitura, da effettuare il prima possibile, le olive vengono stoccate in luoghi coperti, ben ventilati ed al riparo dalle intemperie. Ogni macchinario del frantoio deve essere ad uso esclusivo per la produzione di olio biologico e deve essere costituito da materiali che non possano dare cessioni, come ad esempio l’acciaio inox. La pulizia delle olive avviene con acqua rinnovata in continuo e con un risciacquo finale a doccia.

Olio extravergine d'oliva Bio produzione


La molitura può avvenire per pressione, separazione centrifuga o per percolamento, ma evitando sempre un eccessivo riscaldamento della pasta e che si superino i 60 minuti di lavorazione.
L’olio prodotto verrà poi stoccato in adeguati recipienti di acciaio inox ed imbottigliato in vetro scuro o terracotta.


Perché scegliere un olio extravergine di oliva biologico?

L’olio biologico è paragonabile ai migliori oli extravergine presenti sul mercato, sia per gusto che per costo; quello che contraddistingue l’olio biologico è l’appartenenza ad una filiera in cui tutti gli attori coinvolti, dall’ulivicoltore a chi si occupa della frangitura, fino a chi lo imbottiglia, devono essere certificati.

La certificazione BIO non indica quindi una migliore qualità del prodotto, ma ci permette di identificare un prodotto sicuramente più controllato ed attento alla salvaguardia dell’ambiente. È una certificazione che oggi si dimostra vantaggiosa per la maggior attenzione che i consumatori stanno ponendo verso un’alimentazione consapevole.

Un altro spunto di riflessione è di carattere salutistico: l’olio extravergine è un condimento cardine nella dieta mediterranea ed in Italia ne vengono consumati circa 12 kg a testa ogni anno. È quindi importante limitare l’utilizzo di sostanze chimiche sintetiche per prevenirne l’assunzione.


Caratteristiche nutrizionali dell’olio extravergine d’oliva
100 grammi di olio extravergine contengono
Valore energetico 884 cal
Acidi grassi saturi 14 g
Acidi grassi polinsaturi 11 g
Acidi grassi monoinsaturi 73 g


Inoltre l’olio extravergine d’oliva contiene le vitamine E, A, K e D, che gli forniscono proprietà antiossidanti ed effetti protettivi per le cellule dell’organismo. Nell’olio extravergine troviamo anche buone quantità di acido grasso linoleico, polifenoli e beta carotene. Studi scientifici hanno dimostrato che un’assunzione regolare abbassa il colesterolo cosiddetto cattivo (LDL) e alza quello buono (HDL).

Oilalà

Oilalà è un produttore premium di Emerge.
Produttore di Olio Premium venduto
in oltre 22 Paesi in target super Ho.Re.Ca.

Scopri Oilalà

Torna in alto